Ultima modifica: 15 maggio 2016

La Scuola 2.0

Con Scuola 2.0 si intende un modo di svolgere l’attività didattica in modo costruttivo (cioè alunni e docenti “rielaborano” il proprio sapere) e con l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

In questa pagina linkeremo quindi attività a siti o tematiche che alcune classi del nostro istituto nel corso degli ultimi anni scolastici hanno elaborato con questa metodologia a volte innovativa.

Notizie Maggio 2016 

Un’indagine sulle scuole innovative…..

l’ “Istituto Comprensivo  Via G Messina” c’è.

Il nostro Istituto è risultato essere, tra i 300 in Italia segnalati, fra le scuole che stanno innovando la didattica con l’utilizzo mediato delle ICT (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, non chiamiamole più, per favore, “nuove tecnologie”) nell’uso didattico quotidiano.

Tale indagine, compiuta da ASHOKA Italia Innovatori per la Società all’interno del progetto Changemaker Schools (clic sul link per approfondimenti)  in collaborazione con la Onlus Staanoi ha lo scopo di sostenere il collegamento tra mondo dell’educazione in genere e il sociale in modo da collegare conoscenze e competenze per un apprendimento lungo tutto l’arco della vita.

L’intento dell’indagine non è stato quello quello di scovare singole maestre o sezioni virtuose (come è stato fatto in talune indagini del recente passato), ma di individuare intere scuole in cui tutti gli attori – dirigente, insegnanti, alunni e genitori – condividessero un progetto di innovazione delle pratiche educative, inserendo fra le priorità quella di coltivare nei propri studenti dimensioni “collaterali” quali l’empatia, il lavoro di gruppo, la leadership e la creatività, mettendo i ragazzi al centro del processo di costruzione della conoscenza.

La ricerca svolta seguendo la metodologia della snowball analysis evidenzia la percezione esterna di quanto una scuola stia lavorando per innovare i propri metodi e la propria didattica. Non si tratta quindi di un giudizio sull’innovazione di queste scuole, quindi nemmeno di quelle assenti, ma di una panoramica della popolarità da esse raggiunta. 

Ashoka Italia ha intervistato 40 esperti del settore educativo (dirigenti scolastici, docenti, educatori, ricercatori, operatori sociali) chiedendo loro di segnalare quali scuole in Italia si stessero distinguendo per percorsi educativi innovativi che includessero empatia, creatività, leadership, gioco di squadra, nuove metodologie didattiche e uso del digitale. 

Siamo coscienti che una classifica  può risultare sempre molto parziale, ma siamo altrettanto coscienti che da questa indagine, tramite un’indicazione data da esterni alla scuola, emerge un dato di fatto: è stato dato avvio ad un percorso significativo da non sottovalutare.

Mappa interattiva delle azioni educative maggiormente innovative (scuole e associazioni).

La suddetta indagine verrà presentata lunedì 16 maggio 2016 a Bologna all’interno del seminario Learning City.

Piccole soddisfazioni nell’irta e difficile sfida educativa quotidiana che il nostro Istituto si pone.

Stay tuned!

 

Ci fa piacere cominciare inserendo i link a Giornalisti Nell’Erba che si occupa di tematiche ambientali. Una vera e propria redazione giornalistica formata da giovani e bambini, dai 5 ai 29 anni, che vede migliaia di adesioni in Italia e anche all’estero. Il Refuso a cui fa capo gNe (acronimo di Giornalisti Nell’Erba) è iscritto al FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali) e l’ANSA dedica una parte del suo canale scienza per i giovanissimi alle attività svolte dai giovani gNe.

Il nostro Istituto da alcuni anni partecipa con sempre più classi al concorso gNe, giunto alla nona edizione, mettendosi in mostra e guadagnando numerosi premi in varie categorie con numerose segnalazioni.

Ecco i link:

 




Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Maggiori informazioni

Contenuto bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014. Abilitare i cookie cliccando su -Ok, accetto- in basso a destra per sbloccarlo

Close